Home

Preseleziona la ricerca

Torre di Pisa e Piazza dei Miracoli

  1. La Torre Pendente in Piazza dei Miracoli a Pisa, Patrimonio Mondiale dell’Unesco,  venne costruita  a partire dal 1173, come campanile di Piazza di Santa Maria Assunta. Il progetto nella sua fase iniziale venne elaborato secondo alcune fonti dal Bonanno, mentre ricerche più recenti lo attribuiscono a Gherardo di Gherardo. Si tratta di una torre a base circolare, completamente rivestita di marmo bianco, con decorazioni che riprendono quelle dell’abside del Duomo. Alla base si trova un ordine di arcate cieche su semicolonne su cui poggiano le arcate dei livelli superiori.  I lavori dopo un’interruzione dovuta ad un cedimento del terreno quando la costruzione aveva raggiunto il terzo piano, ripresero nel 1275, quando vennero aggiunti altri tre piani. Per contrastare la tendenza della torre ad inclinarsi, causata dal terreno argilloso, i nuovi piani vennero costruiti su una linea che tende ad incurvarsi in senso opposto alla pendenza.

Nella seconda metà del XIV secolo si aggiunse la cella campanaria, di diametro inferiore al resto della torre con aperture alternate ad arcate cieche. La torre raggiunse così l’altezza di 56 metri.

Nonostante gli accorgimenti architettonici, la torre ha mantenuto la pendenza, che è divenuta la sua caratteristica peculiare. Tale pendenza è oggi di circa 5,30 gradi verso sud e questa inclinazione aumenta ogni anno di circa 6”. Interventi di consolidamento negli anni novanta hanno ridotto l’inclinazione.

L’interno è costituito da un grande pozzo cilindrico con una scala a spirale fatta di 294 scalini.  Qui sono state collocate 7 campane: Assunta (la più grande che pesa oltre 3 tonnellate), Crocifisso, San Ranieri, Dal Pozzo, Pasquereccia, Terza e Vespruccio,  che suonano ancora oggi prima delle messe in Duomo ed a mezzogiorno. La campana Pasquareccia, la più antica, si chiamava originariamente Giustizia e si trovava nell'omonimo palazzo e veniva impiegata per avvisare della morte dei traditori.

La torre pendente è solo una delle attrattive della monumentale Piazza dei Miracoli, nominata così da Gabriele D’Annunzio, per l’armonia dei vari edifici su di essa collocati. La struttura richiama la bilancia dello Zodiaco, con la torre come fulcro a rappresentare l’origine del nome della città, posta nel punto dove già all’epoca degli Etruschi si trovava il centro religioso della città. Gli altri monumenti il Battistero, la Cattedrale ed il Camposanto rappresentano simbolicamente i tre momenti della vita dell’uomo: la nascita, la vita e la morte. La piazza esisteva già in epoca altomedievale  e con l’inizio dei lavori per la torre campanaria venne delimitata a sud dallo “Spedale Nuovo di Santo Spirito” e a nord dal Camposanto, fu poi con Alessandro della Gherardesca che la piazza assunse la conformazione attuale.



Galleria Fotografica

Lascia un commento


Notice: Undefined index: displayCookieConsent in /var/www/vhosts/italiavirtualtour.it/httpdocs/inc/footer.php on line 140